Giorno 1: Firenze

     

Potrà sembrare piuttosto banale, ma per chi decide di visitare la Toscana, una capatina a Firenze è più che d’obbligo. Firenze pullula di monumenti e opere d’arte che almeno una volta nella vita dovrete vedere. Fate una passeggiata in centro e fermatevi ad ammirare il Duomo, la cattedrale di Santa Maria del Fiore, con il suo famoso Battistero e l’imponente campanile di Brunelleschi. Proseguite lungo l’elegantissima via dei Calzaiuoli, dove potrete fare shopping e acquistare qualche ricordino per gli amici, per giungere nella bellissima Piazza della Signoria per un salutino al fratello gemello del David di Michelangelo. Immancabile una foto al Ponte Vecchio, ricco di negozi e gioiellerie locali, posto preferito dai turisti di tutto il mondo. Non andate via da Firenze senza aver provato un’ottima e succulenta bistecca alla fiorentina o una deliziosa minestra fatta con pane raffermo, cavolo nero, verza e fagioli.

 

Giorno 2: San Gimignano e Volterra

Dopo una giornata trascorsa in città, è ora di addentrarsi nell’entroterra toscano per apprezzare più da vicino la bellezza delle sue colline, dei vigneti e uliveti e dei borghi medievali che caratterizzano e animano questa regione. Quando entrerete a San Gimignano, dopo aver salito colli e attraversato prati verdi e rigogliosi, vi sembrerà di aver fatto un tuffo nel passato. Questo borgo medievale è famosissimo per le sue torri, ben 72, che rendono lo scenario ancora più suggestivo e particolare. Da non perdere, Piazza della Cisterna, chiamata così proprio per la presenza al centro della piazza di un antico pozzo ottagonale in travertino. Nel pomeriggio, spostatevi a Volterra, un altro borgo medievale tipicamente toscano che ha mantenuto immutato il suo fascino nel tempo. Vi innamorerete subito di questa cittadina circondata tutt’oggi da mura duecentesche con costruzioni in pietra e stradine ripidissime che ha avuto un passato in epoca romana: dalle mura è possibile ammirare il teatro romano costruito in età augustea e che oggi ospita il Festival internazionale di Volterra. Proseguite verso Piazza dei Priori su cui si affaccia Palazzo dei Priori, il palazzo più antico di Italia, oggi municipio della cittadina, il Duomo e la Fortezza Medicea che sorge sul punto più alto della città, da cui potrete osservare la meravigliosa campagna del Chianti. Sì, il vostro vino preferito nasce proprio qui!

Giorno 3: Isola d'Elba

Per le vostre ultime 24 ore, vi consigliamo di spostarvi al mare, perché la Toscana non è solo colline e vigneti, ma anche acque limpide e cristalline e spiagge da sogno, come quelle dell’isola d’Elba. Qui potrete finalmente rilassarvi e godere della bellezza della natura marina, tra calette poco affollate e tramonti indimenticabili. Per arrivarci, basta solo un’ora di traghetto e siete già pronti a fare tuffi e prendere il sole. Il mare vi ha messo fame? Benissimo, perché la cucina elbana è davvero saporita! Prima di andar via provate lo stoccafisso alla riese con acciughe, cipolla, pomodori, olive, pinoli, capperi e peperoni e il gurguglione, specialità a base di verdure, tutto accompagnato da un ottimo vino dell’isola! Sicuri di voler ripartire?