In giro per la città

Prima di addentrarvi nei luoghi storici protagonisti dei 28 anni di Guerra Fredda, fate un giro della città alla scoperta del cosiddetto Percorso storico del Muro di Berlino, una vera e propria mostra permanente sugli eventi scatenanti e più importanti di questo periodo oscuro della capitale tedesca. Passeggiate fra le belle strade del quartiere Mitte di Berlino e fermatevi a leggere qualche informazione approfondita sulla storia del muro, sul perché sia stato costruito e in che modo e sul perché sia stato finalmente abbattuto, sui vari disperati tentativi di fuga di chi era stato separato dalla propria famiglia e sperava, invano, di potersi ricongiungere ai propri cari.



East Side Gallery

È così che viene chiamata oggi la più grande sezione di muro rimasta ancora in piedi e intatta dal 1989, situata lungo le rive del fiume Sprea che era il vero e proprio muro di confine tra la Germania dell’Est e quella dell’Ovest. Questa parte di muro è oggi considerata un memoriale alla libertà ed è divenuta una galleria d’arte all’aperto, visto che negli anni è stata interamente dipinta con opere e graffiti da artisti provenienti da ogni parte del mondo, con l’intento di celebrare la pace e la fine della Guerra Fredda: tra i 106 murales che ricoprono il muro, il più famoso è forse quello del bacio fra Erich Honecker e Leonid Breznev.



Checkpoint Charlie


Se siete in vacanza a Berlino e siete interessati a quanto accaduto tra il 1961 e il 1989, non potete non fermarvi a scattare una foto ricordo del noto Checkpoint Charlie, un posto di blocco che separava il settore di occupazione americano, nel quartiere Mitte, con quello sovietico, nel quartiere Kreuzberg. Il passaggio era ammesso soltanto ai militari, ai diplomatici e ai cittadini stranieri, ma furono in molti i cittadini tedeschi a tentare l’impresa, perdendo tragicamente la vita. L’originale baracca di guardia è oggi conservata all’Alliertenmuseum, ma dal 2000, al suo posto, c’è una ricostruzione fedele molto amata dai turisti per il suo alto valore storico e commemorativo.



La Berlino sotterranea

I più temerari potranno soddisfare la propria sete di conoscenza e scoprire molto di più sugli anni di Guerra Fredda in Germania partecipando a un tour della Berlino sotterranea. Fra le tante visite guidate organizzate, vi suggeriamo quella che vi accompagnerà attraverso stazioni fantasma della metropolitana di Berlino e i rifugi antiatomici costruiti all’epoca in prevenzione – e per timore – di un possibile conflitto nucleare, o quella definita dei “tunnel della libertà”, attraverso gli stretti cunicoli costruiti negli anni nel tentativo di superare il muro e scappare verso una nuova vita. I cunicoli, più di 70, sono stati scoperti e bloccati dalla polizia, ma sono stati ricostruiti e riprodotti grazie alle testimonianze di chi ha preso parte alla loro creazione.